Motori asincroni

Torna alla pagina principale sull'avviamento del motore asincrono

Definizioni relative all'avviamento di un motore asincrono

La norma CEI EN 60947-4-1 "Contattori e avviatori elettromeccanici" riporta alcune definizioni di carattere generale che aiutano a comprendere il significato e la funzione dei principali componenti elettrici utilizzati per il controllo di un motore. Dette definizioni sono richiamate nel seguito.

Avviatori per motori in corrente alternata
Associazione di apparecchi destinati ad avviare e accelerare i motori fino alla loro velocità di regime, ad assicurarne il funzionamento continuo, a disinserirli dalla rete di alimentazione, ad assicurare la protezione dei motori stessi e dei circuiti ad essi associati contro i sovraccarichi di funzionamento. I relè di sovraccarico per avviatori, compresi quelli basati sulla tecnologia dello stato solido, devono soddisfare le prescrizioni della presente Norma (CEI EN 60947-4-1).

Avviatori diretti
Avviatori che applicano la tensione di linea ai terminali del motore in una sola operazione, sono destinati ad avviare e accelerare motori fino alla loro velocità di regime. Devono assicurare le funzioni di manovra e protezione come dalla definizione generale.

Avviatore invertitore
Avviatore destinato a provocare l'inversione del senso di rotazione del motore, invertendone le connessioni primarie, anche se il motore è in funzione.

Avviatori in corrente alternata a tensione ridotta
Avviatori in corrente alternata a tensione ridotta destinati ad avviare e accelerare motori fino alla loro velocità di regime, collegando la tensione di linea ai terminali del motore a gradini successivi, o aumentando gradualmente la tensione applicata ai terminali. Devono assicurare le funzioni di manovra e protezione come dalla definizione generale. Per comandare le manovre successive da un gradino all'altro, possono essere impiegati ad esempio contattori, relè temporizzati o prodotti equivalenti. La tipologia più comune di avviatore a tensione ridotta è l'avviatore stella-triangolo definito come di seguito dalla norma in oggetto.

Avviatore a due direzioni
Avviatore destinato a provocare l'inversione del senso di rotazione di un motore, invertendone le connessioni primarie, solo quando questo è fermo.

Avviatori stella-triangolo
Avviatori destinati ad avviare un motore trifase con gli avvolgimenti di statore nella connessione a stella, ad assicurarne il funzionamento continuo con gli avvolgimenti di statore nella connessione a triangolo. Devono assicurare le funzioni di manovra e protezione come dalla definizione generale. Gli avviatori stella-triangolo, trattati nella presente Norma, non sono destinati all'inversione rapida dei motori e, pertanto, non viene applicata la categoria di utilizzazione AC-4.

Altre tipologie di avviatore
La norma contempla anche altre tipologie di avviatori (Avviatori ad autotrasformatore - Avviatori reostatici statorici) per la cui definizione si demanda alla consultazione della norma stessa.






Gli avviatori sinora descritti non sono generalmente idonei per l'interruzione di correnti di cortocircuito. Pertanto, un'adeguata protezione contro il cortocircuito deve essere prevista nell'installazione. Quando invece se ne considera l'associazione con un dispositivo di protezione contro il cortocircuito, facendo riferimento alle sue modalità di montaggio e cablaggio con l'avviatore stesso, la norma individua i seguenti tipi di avviatore.

Avviatore combinato
Apparecchiatura consistente in un avviatore e un dispositivo di protezione contro il cortocircuito, montata e cablata in un apposito involucro. Il dispositivo di manovra e di protezione contro il cortocircuito può essere un'unità combinata con fusibili, un sezionatore con fusibili o un interruttore automatico con o senza funzioni di sezionamento.

Avviatore protetto
Apparecchiatura consistente in un avviatore e un dispositivo di protezione contro il cortocircuito, in aria o in involucro, montata e cablata secondo le istruzioni del costruttore dell'avviatore. Il dispositivo di manovra comandato manualmente e il dispositivo di protezione contro il cortocircuito possono essere costituiti da un unico dispositivo e possono avere incorporata anche la protezione contro il sovraccarico.

Contattore
Apparecchio meccanico di manovra avente una sola posizione di riposo, ad azionamento non manuale, in grado di stabilire, portare e interrompere correnti in condizioni normali del circuito, incluse le condizioni di sovraccarico di manovra.

Relè o sganciatore termico di sovraccarico
Relè o sganciatore termico di sovraccarico multipolare che interviene nel caso di sovracorrenti di modesta entità (sovraccarichi) sul circuito che alimenta il motore. Per l'applicazione è spesso richiesto un apparecchio che interviene anche nel caso di mancanza di fase, secondo le prescrizioni specificate in modo da assicurare la protezione del motore che si troverebbe a lavorare in condizioni anomale.

Vai alla sezione "Categorie di utilizzazione contattori per avviamento motori asincroni"