Trasformatori MT/BT


Torna alla pagina principale sui trasformatori MT/BT

Caratteristiche costruttive degli avvolgimenti

Il nucleo magnetico del trasformatore consiste in un pacco di lamierini di acciaio al silicio che presenta normalmente due forme costruttive fra loro alternative: con nucleo a colonne e con nucleo a mantello. Nel tipo con nucleo a colonne ciascun avvolgimento è costituito da due bobine in serie, ciascuna avvolta su di una colonna del trasformatore. Nel tipo con nucleo a mantello, entrambi gli avvolgimenti sono avvolti sulla colonna centrale del nucleo. La configurazione a mantello minimizza il flusso disperso, quella a colonne minimizza la quantità di lamierini utilizzati.

Gli avvolgimenti in MT possono essere realizzati a nastro o in filo. La realizzazione degli avvolgimenti in nastro sollecita in misura minore l'isolante posto tra le spire. Negli avvolgimenti tradizionali, realizzati con un conduttore a sezione circolare, ciascuno strato dell'avvolgimento è costituito da un numero n di spire affiancate. Negli avvolgimenti realizzati con conduttori a nastro, ciascuno strato è costituito da una sola spira.




L'avvolgimento in BT, realizzato a mezzo di apposite avvolgitrici, è composto da un nastro di alluminio unico, di altezza meccanica pari all'altezza elettrica dell'avvolgimento di MT, con integrato un foglio di materiale isolante. L'avvolgimento siffatto garantisce all'avvolgimento stesso una compattezza tale da formare un unico cilindro resistente ad eventuali sforzi assiali e radiali, conseguenti a fenomeni di corto circuito. Nei trasformatori in resina, tale avvolgimento è poi impregnato con resina epossidica.

Avvolgimento BT
Realizzazione di un avvolgimento BT

Vai a Raffreddamento dei trasformatori