Schema di Collegamento Temporizzatore Modulare

Il temporizzatore è un relè costruito in modo tale che, a seguito di un comando definito di "start", un contatto si chiuda o si apra con determinato ritardo.

Il tempo di ritardo è impostabile entro determinati range.

Nella figura di esempio il collegamento di Start coincide con l'alimentazione del relè (morsetti A1 e A2). I contatti (in scambio) di uscita sono attestati sui morsetti 15,16,18; sono tuttavia possibili collegamenti più complessi con start esterno indipendente dall'alimentazione.

Temporizzatore modulare

Sono realizzabili diverse tipologie di temporizzazione. Si riportano nel seguito le principali.

Le funzioni riportate nei diagrammi sono le seguenti:

Funzioni

Ritardo all'eccitazione
Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene dopo che è trascorso il tempo impostato. Il relè si diseccita soltanto quando viene tolta la tensione al timer.

ritardo eccitazione


Ritardo passante all'eccitazione
Applicare tensione al timer. L'eccitazione del relè avviene immediatamente.Trascorso il tempo impostato il relè si diseccita.

ritardo passante eccitazione


Intermittenza simmetrica inizio ON
Applicare tensione al timer. Il relè inizia a ciclare tra ON (relè eccitato) e OFF (relè diseccitato) con tempi di ON e OFF uguali tra loro e pari al valore impostato.

intermittenza simmetrica inizio

Ritardo alla diseccitazione (senza alimentazione ausiliaria)
Applicare tensione al timer (Tmin=300ms). L'eccitazione del relè avviene immediatamente. Si diseccita quando, dopo l'annullamento della tensione di alimentazione, è trascorso il tempo impostato.

Ritardo diseccitazione

Immagini tratte dal catalogo Finder 2011

Torna agli Schemi di Collegamento di Apparecchiature