CEI EN 61439 - Classificazione funzionale

Torna alla pagina tipologie costruttive secondo CEI EN 61439



Classificazione funzionale

In base alla funzionalità svolta si distinguono:

  • Quadri principali di distribuzione
  • Quadri secondari di distribuzione
  • Quadri di manovra motori
  • Quadri di comando, misura e protezione
  • Quadri a bordo macchina
  • Quadri per cantiere

I quadri principali di distribuzione, detti anche Power Center, sono in genere installati subito a valle dei trasformatori MT/BT o dei generatori. Questi quadri comprendono una o più unità d'ingresso, eventuali congiuntori di barra ed un numero relativamente ridotto di unità di uscita.




I quadri secondari comprendono una vasta categoria di quadri destinati alla distribuzione dell'energia e sono dotati solitamente di un'unità di ingresso e di numerose unità di uscita.

I quadri di manovra motori sono destinati al comando e alla protezione centralizzata dei motori; comprendono quindi le relative apparecchiature coordinate di manovra e protezione e quelle ausiliarie di comando e segnalazione. Sono anche chiamati Motor control center (MCC).

I quadri di comando, misura e protezione, sono in genere costituiti da banchi che contengono prevalentemente apparecchiature destinate al comando, alla misura e al controllo degli impianti e dei processi industriali.

I quadri a bordo macchina, detti anche quadri di automazione, sono funzionalmente simili ai precedenti; hanno il compito di consentire l'interfacciamento della macchina con la sorgente di energia elettrica e con l'operatore. Ulteriori prescrizioni per i quadri che sono parte integrante della macchina sono stabilite dalla serie IEC 60204.

I quadri per cantiere hanno varie dimensioni, che vanno dalla semplice unità di prese a spina a veri e propri quadri di distribuzione in involucro metallico o in materiale isolante. Sono generalmente di tipo mobile o comunque trasportabile.




Vai alla sezione limiti di sovratemperatura dei quadri elettrici