Progettazione e cablaggio di un quadro elettrico

Torna alle sezione 3.1 - Siglatura cavi e morsetti



Sezione 3.2 - Colore dei cavi

La CEI EN 60204-1 è invece fortunatamente molto più precisa per quanto riguarda l'individuazione del colore da utilizzare a secondo del servizio a cui sono predisposti i cavi.
Sono ammessi i seguenti colori: nero, marrone, rosso, arancio, blu, viola, grigio, bianco, rosa, turchese. I colori giallo e verde sono ammessi purché non creino confusione col colore giallo-verde del conduttore di protezione: è pertanto consigliabile non usarli mai.



Vediamo nel dettaglio la corrispondenza servizio del cavo - colore.

  • conduttore di protezione: giallo/verde
  • conduttore di neutro : blu chiaro
  • circuiti di potenza in alternata e continua : nero
  • circuiti di comando in corrente alternata : rosso
  • circuiti di comando in corrente continua : blu (se è presente nel quadro un conduttore di neutro, per evitare confusione, è consigliabile utilizzare il colore grigio)
  • circuiti che portino all'interno del quadro tensioni esterne non sezionabili : arancio

I rimanenti colori non contemplati in tabella (marrone, viola, bianco, rosa, turchese) sono ammessi qualora non sia prevista la numerazione dei cavi e l'unico metodo per identificarli sia il colore.

Piccola nota conclusiva a proposito del colore blu. La CEI EN 60204-1 (alias CEI 44-5) lo ammette per identificare un conduttore di fase purché non generi confusione con un conduttore di neutro. Ma la norma CEI 64-8 ammette tale soluzione solo per cavi multipolari. Conclusione: chi non è amante delle complicazioni facili eviti di usare il blu come colore di fase all'interno del quadro.

Vai alla sezione 3.3 - Colorazione dei dispositivi di comando e segnalazione