Motori asincroni

Torna alla pagina principale sulla tipologia di avviatori

Avviamento diretto

Il sistema di avviamento diretto è forse il più tradizionale e consiste nel connettere il motore direttamente alla rete elettrica di alimentazione eseguendo quindi un avviamento a piena tensione. L'avviamento diretto rappresenta il sistema più semplice ed economico per avviare il motore asincrono a gabbia ed è quello tradizionalmente più utilizzato. Esso prevede la connessione diretta alla rete di alimentazione che implica:

  • avviamento a piena tensione e frequenza costante
  • coppia di avviamento elevata
  • tempi di accelerazione mediamente molto ridotti.


Schema collegamento diretto motore asincrono
Schema collegamento diretto motore asincrono






Le applicazioni tipiche sono relative a motori di piccola potenza anche con avviamento a pieno carico. L'avviamento diretto presenta un'elevata corrente di spunto, che può raggiungere nei primi istanti valori di circa 10 -12 volte la corrente nominale, per poi decrescere a valori di circa 6 - 8 volte e permanere all'incirca fino al raggiungimento della velocità di coppia massima. Gli effetti di tale corrente sono identificabili negli elevati sforzi elettrodinamici sui cavi di connessione al motore e potrebbero interessare anche gli avvolgimenti del motore stesso. Inoltre le elevate coppie di spunto possono dare luogo a violente accelerazioni che si ripercuotono in stress sugli organi di trasmissione (cinghie e giunti meccanici) generando problemi nella distribuzione con riduzione della vita meccanica degli elementi stessi.
Si riporta nel seguito una tabella riepilogativa per la realizzazione di un corretto avviatore diretto per motori asincroni.

Tabella coordinamento protezioni avviamento diretto
Tabella coordinamento protezioni avviamento diretto



Vai alla sezione "Avviamento stella/triangolo dei motori asincroni"