Luminarie ed Addobbi Natalizi - Caratteristiche Costruttive

Torna alla premessa




Caratteristiche elettriche e costruttive delle luminarie

Le catene luminose sono in genere di tipo smontabile, cioè consentono la sostituzione dei componenti della catena (portalampade e lampade).
Le catene luminose da esterno devono essere protette almeno contro la pioggia e gli spruzzi ed è consigliabile che presentino un grado di protezione IP >= X5.



Le catene luminose possono essere di classe II (alimentazione 230V a doppio isolamento) oppure di classe III (alimentate a bassissima tensione mediante trasformatore di sicurezza).
Sulla catena luminosa devono anche essere riportate le seguenti indicazioni:

  • marchio del costruttore (o venditore responsabile);
  • segno grafico per la classe II o III;
  • grado di protezione IP, per le catene destinate all'esterno;
  • tensione nominale per le catene luminose di classe III.


Se le catene luminose sono costruite in loco, ad esempio per la decorazione di facciate di chiese o palazzi, devono comunque essere conformi alle norme indicate al paragrafo "Riferimenti normativi" e l'installatore diventa in tal caso il costruttore della catena luminosa.

I cavi delle catene luminose per esterno non di classe III devono essere in gomma, ad esempio H07RN-F.
Le catene luminose per esterno devono essere idonee alla connessione in cassette di derivazione stagne oppure essere munite di spina con grado di protezione almeno IPX5.
La lunghezza del cavo fra la spina e il primo portalampada deve essere almeno di 1,5 m. Lo stesso dicasi per il cavo che alimenta più catene luminose in parallelo, le quali vanno a formare elementi luminosi decorativi. La sezione dei conduttori deve essere almeno di 1,5 mmq per le catene luminose per esterno con lampade in parallelo. Sezioni inferiori sono ammesse per gli altri tipi di catene luminose.

Vai a "Collegamento delle lampadine (serie o parallelo)"