Inverter e Convertitori di Frequenza


Sezione 1 - Premessa

Sezione 2 - Componenti costituenti un inverter

Sezione 3 - Variazione di velocità

Sezione 4 - Modi di funzionamento

Sezione 5 - Inverter per impianti fotovoltaici



Premessa

Letteralmente un inverter è un dispositivo che converte una corrente continua in corrente alternata. Nel linguaggio dell'automazione industriale il termine inverter indica invece un variatore di velocità per motori asincroni alias convertitore di frequenza. La variazione della velocità si ottiene aumentando o diminuendo la frequenza a cui viene alimentato il motore. Inoltre, per consentire un funzionamento del motore a coppia costante, è necessario che venga mantenuto il flusso costante: l'inverter fa pertanto in modo che la tensione e la frequenza di alimentazione del motore evolvano simultaneamente e nelle stesse proporzioni.

Nota: in realtà le moderne applicazioni consentono il funzionamento a coppia costante grazie anche a sofisticati controllori vettoriali di flusso.

In pratica l'inverter (o convertitore di frequenza), alimentato a tensione e frequenza fisse dalla rete, garantisce al motore, in funzione delle esigenze di velocità, la sua alimentazione a corrente alternata con tensione e frequenza variabili.
La trattazione dettagliata del funzionamento degli inverter è un argomento molto complesso e complicato. Nel seguito si cercherà di dare una panoramica dei principali argomenti; si rimanda tuttavia alle guide tecniche dei principali costruttori per ulteriori maggiori informazioni.

Vai alla sezione 2 - Componenti costituenti un inverter