LED - Conclusioni su Resa ed Efficienza Energetica

Torna alle sezione 3 - Illuminazione a LED - Casistica



Sezione 4 - Conclusioni in merito all'illuminazione a LED

Riassumendo nelle sezioni precedenti abbiamo dedotto che:

  • la resa di un apparecchio illuminante a LED in termini di efficienza energetica (consumi elettrici a parità di luce emessa) è sicuramente inferiore rispetto ad apparecchi illuminanti a luce fluorescente o ioduri metallici, a meno di non ridurre drasticamente la vita del dispositivo a LED

  • la vita di un dispositivo a LED è molto elevata (50.000 ore circa); un dispositivo a LED si presta dunque ad essere utilizzato in quegli ambiti dove è prevista scarsa manutenzione oppure dove le attività manutentive sono difficoltose.



Premesso che le considerazioni riportate vanno lette unicamente alla luce dello stato attuale della tecnologia a LED e che pertanto potranno risultare totalmente errate qualora detta tecnologia subisse pesanti innovazioni, possiamo in linea di massima affermare che:

  • l'utilizzo di apparecchi illuminanti a LED per l'illuminazione dei luoghi di lavoro quali uffici o aule scolastiche è assolutamente sconsigliato e ad esso è sicuramente da preferire un'illuminazione a luce fluorescente autodimmerabile in base all'illuminazione naturale presente

  • l'utilizzo di apparecchi illuminanti a LED per illuminazione pubblica è anch'esso da sconsigliare e ad esso è sicuramente preferibile un'illuminazione a ioduri metallici associata ad una riduzione degli apparecchi accesi dopo una determinata ora della notte e ad una manutenzione programmata per la sostituzione delle lampade e dei reattori (sostituzione di tutti i componenti dopo circa 10.000-12.000 ore di utilizzo)

  • l'utilizzo di apparecchi a LED è ottimale in ambito residenziale in sostituzione delle lampade dicroiche a 230 V garantendo interventi manutentivi sicuramente inferiori

  • l'utilizzo di apparecchi a LED è consigliato in quegli ambienti ove possono alternarsi numerose accensioni/spegnimenti a lunghi periodi di accensione (ad esempio nel bagno di un'abitazione) in quanto migliori per questa tipologia di utilizzo sia delle lampade ad incandescenza che di quelle fluorescenti (lunghi periodi di accensione non sono idonei per lampade ad incandescenza e numerose accensioni riducono la vita delle fluorescenti).

  • L'utilizzo di apparecchi a LED è ottimale in applicazioni per illuminazione di accento e scenica se associata ad utilizzo della tecnologia RGB (LED a colore mutante).

Speriamo con il presente articolo di aver dipanato alcuni dubbi in merito all'utilizzo di apparecchi illuminanti a LED e vi invitiamo a segnalarci eventuali vs. osservazioni in merito.



Torna alla premessa