Impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile: considerazioni conclusive sul Dlgs n.28 del 03/03/2011

Torna alla sezione 3 - Caratteristiche degli impianti obbligatori




Considerazioni conclusive

La prima enorme contraddizione che sale agli occhi leggendo il decreto è l'obbligo della realizzazione degli impianti di produzione sui nuovi edifici o su quelli sottoposti a ristrutturazione rilevante. Infatti l'obbligo parte, considerando la massima dilatazione dei tempi, dal 30 settembre 2011, ma la potenza da prevedere è indicata solo a partire dal maggio 2012.
Il secondo aspetto che sicuramente farà discutere è la mancata erogazione degli incentivi per gli impianti obbligatori. A grandi linee si può infatti stimare che l'ammortamento di un impianto fotovoltaico senza incentivi è di circa 30 anni, ovvero tutta la sua vita.



Resta infine da capire come verranno applicati gli incentivi sulla potenza eccedente quella minima obbligatoria installata. La produzione di un impianto fotovoltaico infatti non è solo proporzionale alla potenza installata ma anche all'esposizione dell'impianto ed altri fattori minori e pertanto non è tecnicamente corretto applicare brutalmente una proporzione diretta fra energia prodotta e potenza installata.
Alla luce di quanto sopra riteniamo che ci saranno importanti novità ed evoluzioni che non mancheremo di riportare quanto prima sulle pagine del nostro sito.

Torna alla sezione 1 - Premessa