Energia elettrica: molti buoni consigli per risparmiare

Nel seguito riporteremo alcuni consigli pratici per ridurre sensibilmente i consumi di energia elettrica in casa. Seguendo questi semplici consigli potrete risparmiare mediamente fino a 100 € all'anno (a fronte di un costo attuale annuo di circa 600 €).

Impianto illuminazione

  • spegnere le luci quando si abbandona una stanza
  • nei locali dove si permane a lungo (es. cucina e studio) utilizzare lampade fluorescenti compatte
  • con lampade alogene o a incandescenza usare i varialuce
  • tinteggiature chiare delle pareti rendono più luminosi gli ambienti e, di conseguenza, le lampade utilizzate possono essere di potenza minore
  • pulire spesso lampade e vetri di protezione
  • posizionare scrivania e tavolo da cucina in modo che possono beneficiare dell'illuminazione naturale proveniente dalle finestre
  • nei locali ove è probabile scordarsi le luci accese per lunghi periodi (scale condominiali, cantine, sgabuzzini, ecc.) prevedere interruttori a tempo o fotocellule

Frigorifero

  • distanziarlo da pareti calde e, quando incassato, prevedere feritoie di areazione (particolare che gli specialisti dell'incasso sono “specializzati” a dimenticare … )
  • sbrinarlo regolarmente
  • posizionare il termostato sulle tacche 2-3
  • controllare il buono stato delle guarnizioni
  • aprire e tenere aperta la porta il meno possibile
  • riporre i cibi solo dopo che si sono raffreddati
  • sceglierlo della capacità idonea al nucleo famigliare (più grande spreca solo energia)

Lavatrice

  • utilizzarla solo a pieno carico
  • evitare quando possibile il prelavaggio (biancheria non troppo sporca)
  • effettuare cicli a temperatura elevata solo nel caso di biancheria molto sporca e tessuti resistenti
  • escludere l'asciugatura ad aria calda; se proprio non è possibile fare asciugare la biancheria all'aperto utilizzare deumidificatori all'interno dell'abitazione.

Asciugabiancheria

  • da non utilizzare praticamente mai

Lavastoviglie

  • utilizzarla solo a pieno carico
  • escludere la fase di asciugatura: aprendo lo sportello e lasciando circolare l'aria si ottengono gli stessi risultati

Aspirapolvere

  • sistemare le seggiole sopra il tavolo e ordinare le stanze in modo che la pulizia sia il più rapida possibile (per non lasciare girare a vuoto il motore)
  • cambiare periodicamente filtri e sacchetti per rendere efficace l'aspirazione

Forno elettrico

  • durante la cottura aprire il portellone il meno possibile
  • ventilato consuma meno ed assicura una migliore distribuzione del calore

Scaldabagno

  • installarlo il più vicino possibile agli utilizzatori
  • coibentare le tubazioni
  • impostare la temperatura a non più di 40°C (temperature più elevate richiedono la miscelazione di acqua calda e acqua fredda prima dell'utilizzo con conseguenti sprechi)

Utilizzatori generici

  • non tenere accesi computer o cordless quando non sono utilizzati
  • evitare di lasciare in "stand by" televisori e altre apparecchiature

Impianto di riscaldamento

  • Mantenere il termostato ad una temperatura di circa 20°C
  • Non coprire i caloriferi con tende, arredi o copritermisifoni
  • Prevedere doppi vetri (è possibile applicare il doppio vetro senza sostituire il serramento!)

Condizionatore

  • mantenere all'interno una temperatura non inferiore a 5°C rispetto a quella esterna
  • preferire esecuzione ad inverter rispetto a quelle ON-OFF
  • proteggere l'unità esterna dai raggi diretti del sole
  • non ostruire i bocchettoni di emissione di aria fredda con tende o arredi

Bibliografia: Giornale dell'installatore elettrico n° 13- ottobre 2008 - articolo di Giovanni Bellato