Cancelli Automatici - Rapporto con il Cliente



Di seguito trovate una serie di domande e risposte relative alla normativa sui cancelli automatici (tratte da UNAC).

Rapporto con il cliente / utilizzatore

32- Se succede un incidente per cause non dipendenti dal costruttore, decade la sua responsabilità? E' prevista una assicurazione del costruttore?
Il costruttore è sempre responsabile, secondo quanto stabilito dalle leggi vigenti, del proprio lavoro.
Naturalmente, la colpa del costruttore, oppure la sua carenza, possono essere accertate solo alla fine delle indagini relative all'incidente che è accaduto. Evidentemente se verrà accertata la mancanza di colpa, per il costruttore non ci sarà alcuna conseguenza. Il costruttore può stipulare un contratto che trasferisca i rischi derivanti dalle conseguenze civilistiche di incidenti causati da propria colpa ad una compagnia di assicurazioni.

33- Per quanto tempo il costruttore è responsabile dell'impianto?
Il contratto di appalto, che regola il rapporto tra l'installatore/manutentore e il cliente, prevede a favore di quest'ultimo, un'azione per difformità e vizi dell'opera che si prescrive in due anni dal giorno della consegna dell'opera stessa (art. 1667 codice civile). Per quanto riguarda la responsabilità per danno da prodotti difettosi, il costruttore è responsabile per un periodo di 10 anni a decorrere dalla data di fabbricazione (data di installazione della porta/cancello).


34- La manutenzione è obbligatoria? Chi è responsabile della mancata manutenzione?
La manutenzione delle macchine, per cui anche le porte e cancelli automatici deve essere eseguita secondo quanto previsto dal costruttore nel relativo piano di manutenzione, La manutenzione è a carico del proprietario che diviene responsabile di incidenti e danni per cattiva o mancata manutenzione.
UNAC raccomanda che venga predisposto e attuato un piano di manutenzione, seguendo le istruzioni contenute nel manuale di manutenzione e seguendo le indicazioni della norma EN 12635.
Negli impianti di edifici dove è applicabile il D.Lgs 626/94 è obbligatorio effettuare la manutenzione delle macchine. Vedere anche FAQ: 64.

35- Nel caso il cancello automatizzato sia fatto da più persone, chi è il costruttore e quindi il responsabile?
Deve in ogni caso esistere un "capo-commessa" che si assume il compito di rilasciare la dichiarazione CE di conformità; egli è quindi il responsabile del cancello automatizzato.