Impianti Automatici di Rivelazione Incendi: i Rivelatori Multicriterio

Torna alla Sezione 4.4 - Rivelatori di fiamma



Sezione 4.5 - Rivelatori puntiformi multicriterio

Al fine di limitare il numero di falsi allarmi oppure di aumentare il livello di sicurezza, i costruttori hanno sviluppato dei rilevatori basati su un criterio multiplo di rilevazione.
Allo stato attuale esistono:


  • rivelatori ottici di fumo e calore (massima temperatura o termovelocimetrici);
  • rivelatori ottici di fumo e ionici di fumo;
  • rivelatori ottici di fumo, ionici di fumo e calore (massima temperatura e/o termovelocimetrici);
  • rivelatori ottici di fumo e rivelatori di CO;
  • rivelatori ottici di fumo, termici e rivelatori di CO.

I rivelatori multicriterio possono attivare l'allarme quando due grandezze controllate superano la soglia (funzionamento AND), oppure quando una sola delle grandezze controllate supera la soglia (funzionamento OR).

Vai alla Sezione 5 - Dimensionamento degli impianti di rilevazione incendi