Impianti Antifurto - Livello di Prestazione complessivo dell'Impianto

Torna alla sezione 3_2_2 Villa isolata o stabilimento industriale



Determinazione del livello di prestazione complessivo dell'impianto

Il livello di prestazione complessivo dell'impianto antintrusione è pari al livello del sottosistema (apparati opzionali, dispositivi di allarme, rilevatori) avente la minore valutazione.
Cioé se abbiamo gli apparati opzionali (centrale ed inseritori) di livello 1, i dispositivi di allarme e rilevatori di livello 2, il livello prestazionale complessivo sarà comunque 1.

Esempio pratico

Supponiamo di dover proteggere un appartamento al primo piano di un condominio costituito da 5 vani (ingresso, cucina living, camera da letto, bagno e sgabuzzino) e dotato dei seguenti varchi:
- 1 porta di accesso dal vano scale
- 1 finestra cucina
- 1 finestra camera
- 1 finestra bagno

1

Tutti gli accessi e le superfici sono praticabili. Inoltre, considerata la scarsa importanza dei beni contenuti nel ripostiglio ed il fatto che esso non presenti accessi verso l'esterno, possiamo evitare di prenderlo in considerazione come volume nella determinazione del fattore di merito. Consideriamo di proteggere tutti i varchi (4 complessivamente) con rilevatori di apertura di livello 1 secondo CEI 79-2(contatti magnetici da incasso).
Nota: ovviamente il contatto andrà installato sull'anta del serramento che apre per prima.
Non è invece previsto nessun rilevatore di rottura vetri.

Tutti i volumi ad eccezione dello sgabuzzino e del bagno (il bagno non viene protetto per evitare che vapore e umidità possano danneggiare il rilevatore) saranno protetti da rilevatori volumetrici a doppia tecnologia (infrarossi e microonde con logica and) di livello 2 secondo CEI 79-2.

È prevista una centrale a due zone (una zona per i sensori perimetrali ed una per i volumetrici) di secondo livello secondo CEI 79-2 in grado di monitorare lo stato dei conduttori a servizio dei rilevatori installati. La centrale è inoltre equipaggiata di una batteria tampone in grado di garantire un'autonomia, in caso di mancanza rete Enel, pari a 24h. Il sistema di alimentazione può pertanto essere considerato anch'esso di livello 2.

Per l'attivazione e la disattivazione dell'impianto è prevista una tastiera alfanumerica in prossimità della porta di ingresso di livello 2 secondo CEI 79-2.

Gli avvisatori saranno costituiti da una sirena interna, una esterna e da un combinatore telefonico GSM. La sirena esterna e quella interna presentano livello 2, il combinatore livello 1.

Le tubazioni utilizzate per la posa dei componenti sono del tipo in PVC flessibile annegate nella muratura e seguono percorsi completamente all'interno dell'area protetta.

Nota la tipologia impiantistica prevista è possibile determinare il livello prestazionale dell'impianto.

Iniziamo con la determinazione del livello relativo agli apparati opzionali. Bisogna innanzitutto determinare il fattore di merito delle interconnessioni. In base alla tabella 1 otteniamo il seguente punteggio:
- cavo in condotto sotto intonaco : 5 punti
- percorso di posa completamente all'interno della proprietà: 5 punti
- rilevazione di manomissione di taglio o cortocircuito dei conduttori: 3
  punteggio totale: 13 - Linterconnessioni = 2

Per comodità richiamiamo la formula per la determinazione del fattore di merito degli apparati opzionali.
fb = 0,8 * ((Lcentrale)/3)0,25 * ((Lcomandi)/3)0,25 * ((Linterconnessioni)/3)0,25 * ((Lalimentazione)/3)0,25)

In base alle precedenti considerazioni abbiamo
- Lcentrale = 2
- Lcomandi = 2
- Linterconnessioni = 2
- Lalimentazione = 2

Perciò fb = 0,53 che corrisponde ad un livello 2.

Passiamo ora alla determinazione del livello degli avvisatori. Riportiamo anche in questo caso per comodità la formula per la determinazione di fc

fc = (0,35*Lsir / 3) + (0,75*LIM / 3)

Poichè la sirena da interno e quella da esterno sono di livello 2, si ha che Lsir = 2. Il combinatore telefonico di livello 1 su linea GSM implica LIM = 1.
Abbiamo pertanto fc= 0,48 e pertanto il livello degli avvisatori è pari a 2.

Analizziamo infine il fattore di merito dei rilevatori.
fA = 0,9*[(0,5 * fr-accessi) + ( 0,05 *fr-superfici) + (0,6 * fr-volumi)]

Poiché i rilevatori di apertura presentano livello 1 e tutti gli accessi sono protetti avremo fraccessi.=0,33.
Non essendo presenti rilevatori di rottura vetri avremo fr-superfici = 0
Poiché i rilevatori di volumetrici presentano livello 2 e 3 volumi su 4 sono protetti (non consideriamo lo sgabuzzino come volume) avremo frvolumi=0,5.
Nota : per le formule per il calcolo dei vari fr rimando al paragrafo dedicato

Pertanto fA = 0,42 che corrisponde anche in questo caso al livello 1.

Poiché il fattore di merito dei rilevatori evidenzia un livello 1 avremo che il livello prestazionale complessivo dell'impianto è pari a 1. Se si volesse un livello 2 sarebbe necessario proteggere anche il bagno con un rilevatore di livello 2 in modo da avere frvolumi=0,66

TORNA ALLA PREMESSA