Dimensionamento degli impianti di diffusione sonora

Torna alla sezione 3 - Dimensionamento dei diffusori di suono



Sezione 4 - Esempio impianto diffusione sonora in un supermercato

La superficie dell'area vendita è di circa 1000 mq.
Poichè è presente un controsoffitto (altezza utile ambiente 4 metri) viene previsto un impianto con diffusori a plafone.
Il rumore di fondo dell'ambiente può essere cautelativamente assunto pari a 70 dB.
L'angolo di emissione di ciascun diffusore è assunto pari a 90° e l'altezza del punto di ascolto pari a 1,5 m dal piano pavimento.


La superficie coperta da ciascun diffusore sarà pari a

S = [2 * (H-1,5m)]2
Area coperta da un diffusore a plafone
Area coperta da un diffusore a plafone

Nel nostro caso avremo che un singolo diffusore di suono è in grado di coprire un'area di circa 25 m2.
Su una superficie complessiva di 1000 mq saranno pertanto necessari 40 diffusori a plafone.

A questo punto è necessario definire la pressione sonora che deve presentare ciascun diffusore sonoro. Il punto di massima distanza dal diffusore sonoro è dato dalla formula
L = 1,42 * (H - 1,5m)
Nel caso in esame L = 3,6 m circa.
Se nel punto di ascolto è necessario disporre di una pressione sonora di almeno 80 dB (rumore di fondo maggiorato di 10 dB), avremo che a 1,8 metri dal punto di ascolto sono necessari 86 dB (dimezzamento della distanza - aumento 6 dB), mentre a 2,7 metri dal punto di ascolto (90 centimetri dalla sorgente) sono necessari 92 dB (dimezzamento della distanza - aumento 6 dB).
Il diffusore dovrà pertanto presentare una pressione sonora di almeno 92 dB ad un metro. Il diffusore usato come esempio nel sezione precedente presentava una pressione di 105 dB ad 1 metro a potenza 12W (potenza regolabile 12-6-3 W).


Caratteristiche tecniche diffusore a plafone
Caratteristiche tecniche altoparlante a plafone

Se riducessimo la potenza del diffusore a 3 W avremmo una pressione sonora ad 1 metro pari a 96 dB (riduzione di 3 dB ogni dimezzamento di potenza) che risulta ampiamente sufficiente.


Nota: è del tutto evidente che il massimo livello di pressione sonora verrà utilizzato per la sola trasmissione di messaggi informativi, mentre per la diffusione di musica di sottofondo il volume sarà essere decisamente inferiore.




Vai alla sezione 5 - Esempio impianto di diffusione sonora in un reparto industriale